Pubblicato il Lascia un commento

Recensioni borse da viaggio per MTB e GRAVEL

Maurizio V. socio CAI SAVONA  – RECENSIONE BORSA DA TELAIO MTB 16 LITRI

Avevo la necessità di trovare delle borse da bici con una capienza di almeno di 15 lt., che fossero, allo stesso tempo, stabili e poco ingombranti,  da utilizzare per escursioni in Mountainbike di più giorni, dove spesso si affrontano percorsi tecnici di livello OC.

Ricercando in rete ho trovato questo prodotto, innovativo rispetto alle tradizionali borse da manubrio o sotto sella,  permettono il trasporto degli indumenti necessari per affrontare le mutevoli condizioni climatiche della montagna, evitando la necessità di utilizzare zaini ingombranti e pesanti.

Ho avuto modo di testarle recentemente durante una traversata di quattro giorni sull’appennino tosco-emiliano, dove è stato anche possibile fare un confronto con le borse tradizionali, da manubrio e sotto sella, che avevano i miei compagni di viaggio. Una volta superata la prima difficoltà, legata al sistema di fissaggio al telaio della bicicletta, che diventa di una semplicità estrema dopo averlo eseguito la prima volta seguendo le video istruzioni di Sandro,  si apprezzano immediatamente le caratteristiche pubblicizzate sul sito, ovvero stabilità è centralità del carico, nessun intralcio visivo sull’avantreno e sopratutto, nonostante la loro capienza di 16 lt., non ostacolano assolutamente  la pedalata; questo era uno dei punti che mi aveva creato le maggiori perplessità al momento dell’acquisto.

Chiaramente se la pedalata è più Race, cioè effettuata stando in piedi, qualche intralcio lo provocano, ma queste borse sono nate per un uso escursionistico, dove questo tipo di pedalata non è necessaria.

Rispetto alle borse tradizionali, una volta fissate al telaio, restano molto stabili e non sono necessarie successive sistemazioni, come accade spesso con le borse a manubrio, dopo aver affrontato dello sconnesso.

Quello che mi ha stupito maggiormente è la loro stabilità nei passaggi tecnici, sembra proprio di non averle.

Prossimamente le utilizzerò per il Tour del Monte Bianco, dove sono previsti dei tratti di portage,  che mi daranno modo di testarle maggiormente.

Per quello che ho potuto provare sino ad ora, le consiglio vivamente; senza dubbio sono un prodotto molto performante di ottima qualità che non vi farà pentire dell’acquisto.

Massimo C. socio CAI BOLOGNA – RECENSIONE BORSA BIKEPACKING DA TELAIO MTB 16 LITRI

Ciao, finalmente ho avuto l’occasione di testare la sacca durante i quattro giorni del giro delle dolomiti del Brenta. Sia io che Giuseppe (seconda foto) siamo rimasti molto soddisfatti dell’acquisto.

Il peso del bagaglio è ottimamente distribuito, le sacche sono perfettamente ferme, in qualunque condizione, e anche sotto un forte temporale si sono dimostrate essere perfettamente impermeabili.

Altre persone nel gruppo avevano sacche sotto-sella o appese al manubrio, ma almeno un paio di volte nella giornata dovevano aggiustare i tiranti, per impedire che toccassero la ruota posteriore o si spostassero durante la guida.

Abbiamo apprezzato la superiorità del nostro sistema. Nelle discese tecniche inoltre, rimane libera la visuale sull’appoggio della ruota anteriore.

Le incertezze del fissaggio sono sparite al terzo utilizzo.

Dopo averla provata personalmente mi sento di raccomandarla a chiunque abbia la necessità di trasportare un bagaglio per più giorni, senza caricarsi tutto in spalla. Vedremo quale sarà la durata. Per il momento complimenti per il design e la qualità dei materiali.  👍👍👍🙂

Fabio L. RECENSIONE BORSA /SACCA DA VIAGGIO MTB 15 LT

Ho caricato la sacca e ho fatto una trentina di km su sterrato. È parte di un tracciato di una gara marathon MTB, quindi strappi in salita e discese tecniche, su roccia, asfalto, sterrato…. In pratica ho provato un po tutte le situazioni più estreme che sono abituato a fare in mtb.

Risultato PERFETTA, era la borsa che cercavo. La bici rimane sempre bilanciata bene, salita e discesa. Riesco a pedalare in piedi sui pedali, anche sugli strappi peggiori.

La bici è taglia XL (ORBEA OIZ TR) e io sono 1.90, basta abituarsi all’inizio e allargare un attimo le gambe o inclinare la bici e si riesce a pedalare benissimo fuori sella, anche su strappi al 30%. Impermeabilità non l’ho testata, montaggio e smontaggio facilissimo.

Veramente un bel lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.